catalogo setolare

__________

<< | SM790 | << | SM780 | >> | SM760-770 | >>

 

>> SM780
>> SUONIMMAGINE (Giuseppe Mariani / Vito Maria Laforgia / Stefano Giust)
>> LIVE AT TEATRO MIELA

 

LIVE AT TEATRO MIELA

>> FOLDER CON CDR STAMPATO | SOLD OUT

Giuseppe Mariani _ tromba _ laptop
Vito Maria Laforgia _ contrabbasso _ sega con archetto amplificato
Stefano Giust _ batteria

Questo disco è una nuova coproduzione tra Setola di Maiale e AFK Records di Bari (vedi SM730) e documenta l'ultimo concerto di un tour in cui il trio improvvisa la propria musica sonorizzando alcuni cortometraggi del cinema surrealista: Marcel Duchamp, Anémic Cinema; Fernand Léger, Le Ballet Mècanique; Man Ray, Le Retour a la Raison, Emak-Bakia, L'Etoile de Mer. Musica elettronica e improvvisazione contemporanea per un risultato contratto e minimale, allucinato e nervoso. Il concerto e la simultanea proiezione dei corti si è tenuto al Teatro Miela di Trieste, il 12 marzo 2004. Per maggiori info: www.myspace.com/vitomarialaforgia - www.myspace.com/giuseppemariani - www.myspace.com/stefanogiust.

"(...) Ben oltre mezzo secolo è passato da quando quei film sono stati realizzati ma tale è la bellezza e la genialità di quelle immagini in bianco e nero che la loro visione ispira ancora a confrontarsi con essi. La performance "Suonimmagine" proposta dal trio di improvvisazione Mariani-Laforgia-Giust ha dimostrato quanto quei classici siano ancora materia viva (…). Il trio ha scelto di suonare una musica polverizzata, una sorta di ambient elettroacustica con i suoni provenienti da un computer e dagli strumenti, ponendosi in antitesi alle strutture ritmiche della pellicola lasciando fluire liberamente un magma sonoro cangiante (...) i musicisti hanno preferito affiancare un'idea di musica informe, liquida. A conclusione della proiezione un set solo musicale ha permesso di apprezzare la tromba di Mariani che ha sventagliato bordate di acuti, note smorzate e vibrati ben sostenuto dalla batteria irrequieta di Giust e dal contrabbasso perentorio di Laforgia." Flavio Massarutto, Il Gazzettino, 2004.

"(...) The first time I've heard about Stefano Giust was a while ago, I knew he was not just the man behind Setola di Maiale but also a talented musician, time flies and beside improving his improvisational/musician skill his label has been around for thirteen years right now. This live is the product of a trio recording featuring Giust on drums, Giuseppe Mariani on laptop/trumpet and Vito Maria Laforgia on double bass and amplified saw: a good hint referred to the experimental nature of the performance. Judging from the band name (it means sounds-image) this' should have been a music plus visuals played simultaneously. Sure it makes you think to some learned/classical rumorism read concrete/electroacoustic, but what's surprisingly good is the attention they have for improvisation meant as "extemporary composition" (as Braxton and many others would define it). If it was not for the fact he mainly worked with composition, it brought to my mind some works performed by Andrea Centazzo and it means thumbs up for the trio! This cd is soft, well recorded (is a live performance at last) and deep; every musician's tension is in control while waiting for his turn. Suonimmagine's needle pierces silence carefully like a junky pierces carefully his harm when shooting heroine for the first time." Andrea Ferraris, Chain D.L.K. Website, 2006.

01 _ Live @ Teatro Miela 36:17

(C) + (P) 2005